Guarire, una promessa che solo la ricerca
può mantenere grazie al tuo lascito

Che cosa puoi lasciare
Somma di denaro

Anche sottoforma di investimenti o azioni

Beni mobili
Oggetti come opere
d’arte o gioielli
Beni immobili
Come una casa
o un terreno
Polizza vita
Nominando come
beneficiario FFC Ricerca
I tipi di testamento
Testamento pubblico

Il testamento pubblico è anche detto «per atto di notaio». Viene redatto in presenza del notaio e di due testimoni. Il notaio trascrive le volontà dichiarate in quel momento dal testatore, rilegge il documento completo e lo sottopone alla firma di tutti i presenti. Sarà compito del notaio conservare il documento finchè non se ne richieda l’apertura.

Testamento segreto

Il testamento segreto può essere scritto da un testatore o da una terza persona, sia a mano che a mezzo meccanico. Per essere valido dev’essere firmato dal testatore, sigillato e consegnato, alla presenza di due testimoni, al notaio che farà sottoscrivere ai presenti l’atto della consegna. Inoltre lo conserverà finché non se ne richieda l’apertura.

Testamento olografo

Il testamento olografo è scritto dal testatore, che deve essere maggiorenne e capace di intendere e volere, senza condizionamenti altrui. Per essere valido deve essere scritto a mano, datato e firmato. Il testamento olografo può essere sostituito da testamenti successivi e sarà la data a fornire l’informazione sul documento redatto più recentemente.

Successione legittima e quota disponibile
SOLO CONIUGE O SOGGETTO
UNITO CIVILMENTE
CONIUGE O SOGGETTO UNITO
CIVILMENTE E UN FIGLIO
SOLO UN
FIGLIO
CONIUGE O SOGGETTO UNITO CIVILMENTE E PIù FIGLI

1/4

1/4

Le faq

Tutti. La legge prevede che chiunque possa disporre liberamente dei propri beni attraverso lo strumento del testamento. Fanno eccezione coloro che sono definiti, dall’articolo 591 del codice civile, incapaci di fare testamento: i minorenni, gli interdetti e gli incapaci di intendere e volere.

Possono essere beneficiari di un testamento le persone fisiche e le persone giuridiche (come enti non profit, di pubblica utilità, ecc.). Perché la disposizione testamentaria sia valida è importante che il beneficiario sia indicato con precisione e quindi individuabile all’apertura del testamento.

È la quota di patrimonio di cui il testatore può disporre liberamente perché non è riservata dalla legge agli eredi legittimari. È la quota che può essere devoluta, ad esempio, alle Organizzazioni Non Profit. L’ammontare della quota disponibile varia a seconda del grado di parentela e del numero degli eredi legittimari.

In assenza di testamento, il patrimonio è diviso tra gli eredi in base alle quote previste dal codice civile fino al sesto grado di parentela. I familiari che ereditano per legge sono il coniuge e i figli; in mancanza di figli subentrano i fratelli e gli ascendenti poi, a seguire, gli altri parenti entro il 6° grado.

Sì, è possibile modificare o revocare le proprie volontà in qualsiasi momento e in ogni suo aspetto. Se hai già redatto testamento e vuoi lasciare una parte del tuo patrimonio a FFC Ricerca, puoi modificare il documento esistente con una integrazione, secondo le modalità con cui è stato redatto.

No, tutte le donazioni che avvengono attraverso un lascito nel testamento non sono soggette ad alcun tipo di imposta.

Le donazioni tramite lasciti testamentari andranno a sostenere l’attività istituzionale di FFC Ricerca: l’attività di ricerca, sensibilizzazione e prevenzione per giungere ad una cura risolutiva per la fibrosi cistica. Tutti i malati di fibrosi cistica beneficeranno del tuo lascito solidale.

No: gli eredi sono tutelati dalla legge attraverso la quota legittima, che varierà in base al grado di parentela. Il lascito a FFC Ricerca sarà, in tutto o in parte, rappresentato dalla quota disponibile del patrimonio.

È possibile donare tramite il lascito testamentario qualsiasi parte della quota disponibile del proprio patrimonio. Per i dettagli di che cosa è possibile donare clicca qui.

Per ogni domanda, dubbio o richiesta di approfondimento è possibile contattare il nostro referente Lasciti Solidali Fabio Cabianca allo 045 812 3605 oppure scrivendo a fabio.cabianca@fibrosicisticaricerca.it. Puoi anche richiedere la guida ai lasciti, in formato pdf oppure cartaceo compilando il form.

Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica – Onlus

Piazzale Stefani, 1, 37126 Verona

CF: 93100600233

Il nostro referente Lasciti Solidali Fabio Cabianca risponderà ad ogni dubbio, per contattarlo puoi chiamare lo 045 812 3605 o scrivere a fabio.cabianca@fibrosicisticaricerca.it.

Richiedi gratuitamente la Guida Lasciti. Scegli se riceverla in formato cartaceo oppure in PDF via email.

La guida contiene informazioni utili e risposte ai dubbi più frequenti circa le modalità per inserire un lascito nel tuo testamento. Se desideri essere contattato dal Responsabile lasciti testamentari di FFC Ricerca puoi lasciare il tuo numero telefonico nel form sottostante.

Richiedi la guida gratuita

Inserisci il tuo telefono se desideri maggiori informazioni su come fare testamento per FFC Ricerca.
Inserisci il tuo telefono se desideri maggiori informazioni su come fare testamento per FFC Ricerca.